[ad_1]

(ANSA) – BARLASSINA (MONZA), 03 APR – Un uomo di 49 anni, di
Barlassina (Monza), è stato arrestato dai carabinieri con
l’accusa di aver perseguitato e picchiato la ex moglie, 46 enne,
nonostante fosse già sottoposto a divieto di avvicinamento. La
misura è stata emessa dal gip di Como.
   
L’uomo, operaio pregiudicato, a quanto emerso dalle indagini
ha continuato a tormentare la donna che, dopo 20 anni di
vessazioni e violenze, ha finalmente trovato il coraggio di
lasciarlo e denunciarlo, ha proseguito imperterrito a
tormentarla, pedinandola, minacciandola, intrufolandosi in casa
sua nel Comasco, fino ad aggredirla e picchiarla, nonostante a
volte fosse presente loro figlio, minorenne. Inoltre le ha
continuato ad inviare messaggi oltraggiosi e di natura sessuale
inviati attraverso WhatsApp.
   
Per decisione del giudice l’uomo è ora ai domiciliari in
attesa del processo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA