[ad_1]

(ANSA) – ROMA, 03 APR – Sono ripartiti stamattina da Leopoli
i volontari della carovana di pace organizzata dalla Comunità
Papa Giovanni XXIII con a bordo 170 profughi evacuati da Dnipro
e Zaporižžja, tra cui trenta disabili, persone in carrozzina,
bambini autistici. Persone che erano rimaste bloccate nei
territori in guerra a causa delle loro fragilità. In Italia
saranno accolte nel Lazio, Toscana e Veneto da alcune delle 159
associazioni che hanno partecipato all’azione di pace “Stop the
war now”.
   
Un primo gruppo di 100 profughi era partito alla volta
dell’Italia ieri sera al termine della marcia della pace che si
è svolta dalla stazione dei treni di Leopoli, da cui sono
transitate nell’ultimo mese quasi quattro milioni di persone,
fino al centro della città ucraina. L’iniziativa, che ha portato
in territorio ucraino 221 volontari italiani, è la prima azione
di pace umanitaria organizzata dalla società civile in Europa.
   
(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA