[ad_1]

(ANSA) – VENEZIA, 04 APR – Alle 14 di oggi ha messo piede in
territorio polacco Volodymyr Grygorovych Znameroskyy, il
volontario di Mediterranea Saving Humans, che era stato bloccato
da domenica mattina alla frontiera ucraina di Korczowa.
   
Residente da trent’anni in Veneto e dal 1997 anche cittadino
italiano, si era recato pochi giorni prima dell’inizio
dell’aggressione russa, a Leopoli per i funerali del padre.
   
Rimasto bloccato lì, si era da subito dedicato all’assistenza a
donne e bambini in fuga dalle città bombardate e
all’organizzazione delle missioni umanitarie. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA