[ad_1]

Decide il rigore prima sbagliato poi trasformato sulla ripetizione dal Gallo. Un legno per parte, nel finale espulso Fazio

Il Torino batte 1-0 la Salernitana all’Arechi nel terzo anticipo della 31esima giornata di Serie A e torna al successo dopo 8 giornate. A decidere un match ruvido e avaro di emozioni è un rigore di Belotti (18′), prima sbagliato poi trasformato dal Gallo sulla ripetizione ordinata dall’arbitro. Nel finale espulso Fazio. I campani si rammaricano per un palo di Verdi a inizio gara, ma restano all’ultimo posto e la salvezza è ormai un miraggio.

LA PARTITA

Nicola sceglie la difesa a 3 con Radovanovic affiancato da Gyomber e Fazio, mentre Juric preferisce Pjaca a Brekalo sulla trequarti e si affida a Ricci in regia. I padroni di casa partono subito all’assalto alla disperata ricerca di punti salvezza e dopo 8′ vanno a un passo dal vantaggio: sulla splendida girata al volo di Verdi, però, Berisha ha un grande riflesso e devia il pallone sul palo salvando i suoi. Gli ospiti reagiscono puntando soprattutto sugli spunti di Pjaca e Vojvoda e poco dopo il quarto d’ora è proprio da un cross dalla sinistra che nasce l’episodio che sblocca il match: Fazio si fa sfilare da Belotti e lo cintura buttandolo a terra, Piccinini non ha dubbi e assegna il penalty, il primo della stagione per il Toro. Belotti dal dischetto si fa ipnotizzare da Sepe, ma l’arbitro fa ripetere per l’ingresso anticipato in area di Gyomber e al secondo tentativo il Gallo non fallisce. La Salernitana prova subito a riversarsi in avanti, attaccando a testa bassa anche se spesso in maniera disordinata. Radovanovic spaventa Berisha con una zuccata che sfiora il palo, ma è l’unica vera chance per una squadra tanto volenterosa quanto fumosa. Il Torino si limita a gestire il risultato, le tante interruzioni per falli e contrasti duri fanno il resto e il primo tempo si chiude sullo 0-1.

Nella ripresa la musica non cambia, la Salernitana attacca con foga ma scarsa precisione, il Toro resta sornione e al 54′ trova anche il gol dello 0-2 sugli sviluppi di corner, ma Piccinini annulla la rete di Singo per fuorigioco dopo una verifica del Var. Nicola getta nella mischia Bohinen e Ribery, ma la partita resta molto spezzettata, nervosa e fallosa. Al 65′ prova Ederson ad accenderla con un lampo, ma sulla gran conclusione del brasiliano è attentissimo Berisha. I padroni di casa ci provano con le poche armi che hanno a disposizione, gli ospiti sembrano invece volerla trascinare il più velocemente possibile verso il triplice fischio, spezzando continuamente il gioco e ritardando ogni ripresa. Negli ultimi 20 minuti ci si mettono anche la pioggia, il vento e persino la grandine a rendere le cose ancora più complicate. In un finale convulso c’è spazio per il secondo giallo a un ingenuo Fazio e per un palo colpito da Belotti, ma dopo ben 7 minuti di recupero la sfida si chiude sull’1-0 per i granata piemontesi.

LE PAGELLE

Fazio 4,5 – Si fa anticipare ingenuamente da Belotti e poi lo trascina a terra decretando il rigore che decide la partita. Nel finale anche il rosso a completare una serata da incubo.
Mazzocchi 6,5 – È senza dubbio il più determinato e pericoloso dei suoi, per la continuità con cui affonda sulla destra e anche per la buona qualità dei cross. Purtroppo non basta a imprimere una svolta positiva alla serata.
Verdi 5,5 – Colpisce un palo, dopo deviazione di Berisha, a inizio ripresa, poi sparisce progressivamente dal gioco.

Belotti 6,5 – Partita di lotta, senza nessuna vera chance pulita, almeno fino al palo colpito nei minuti di recupero. Riesce comunque a procurarsi di mestiere il rigore decisivo e a trasformarlo dopo la ripetizione.
Pjaca 6 – Qualche bello spunto sulla sinistra e qualche lampo di qualità nel primo tempo. In fase offensiva si nota, ma manca di sostanza. In fase difensiva fa il suo con una gara di sacrificio.
Singo 5,5 – Non garantisce la spinta e la qualità che aveva messo in mostra in altre occasioni, anche se la sua performance è figlia di una partita troppo ruvida e sporca. Sigla da due passi il gol dello 0-2, poi annullato dal Var.

IL TABELLINO

Salernitana-Torino 0-1
Salernitana (3-4-2-1): Sepe 6; Gyomber 6, Radovanovic 6, Fazio 4,5; Mazzocchi 6,5 (31′ st Ruggeri 6), L. Coulibaly 5 (11′ st Bohinen 6), Ederson 6,5, Zortea 5,5 (37′ st Vergani sv); Bonazzoli 5, Verdi 5,5 (11′ st Ribery 6); Djuric 6 (31′ st Mikael 6).
Allenatore: Nicola 5,5
Torino (3-4-2-1): Berisha 6,5; Izzo 6, Bremer 6, Buongiorno 6 (44′ st Rodriguez sv); Singo 5,5, Ricci 6 (22′ st Linetty 6), Mandragora 6, Vojvoda 6; Lukic 5, Pjaca 6 (22′ st Brekalo 6); Belotti 6,5.
Allenatore: Juric 5,5
Arbitro: Piccinini
Marcatori: 18′ rig. Belotti (T)
Ammoniti: Belotti (T), Izzo (T), Bonazzoli (S), Berisha (T), Ederson (S), Gyomber (S), Singo (T)
Espulsi: Fazio (S) somma di ammonizioni

LE STATISTICHE

– Il Torino non vinceva in Serie A dal 15 gennaio scorso (2-1 sul campo della Sampdoria) – quattro pareggi e quattro sconfitte da allora. 
– La Salernitana è rimasta senza segnare 15 volte finora, solo il Norwich (17) non ha trovato la rete in più gare nei big-5 campionati europei 2021/22. 
– La Salernitana è una delle due squadre, assieme al Bordeaux, ad aver subito più gol nei primi tempi nei big-5 campionati europei 2021/22 (entrambe 34). 
– Il Torino ha mantenuto la porta inviolata in due delle ultime tre trasferte (vs Bologna e Salernitana), una volta in più rispetto alle precedenti 12 gare esterne di questo torneo. 
– Il Torino ha segnato con Belotti il primo gol su rigore in questo campionato; prima di stasera, quella granata era l’unica squadra della Serie A ancora senza reti dal dischetto. 
– Andrea Belotti ha segnato il suo quinto gol in questo campionato, di cui tre realizzati nelle ultime sei presenze in Serie A. 
– L’ultimo gol su rigore di Andrea Belotti in Serie A era stato proprio in trasferta contro una neopromossa, nella sconfitta per 4-1 contro lo Spezia del 15 maggio 2021. 
– Bremer ha giocato la sua 100ª gara da titolare con la maglia del Torino in tutte le competizioni. 
– 50ª presenza dal primo minuto con la maglia del Torino per Wilfred Singo in tutte le competizioni.

[ad_2]

Source link

Di admin