[ad_1]

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Dopo i guadagni della settimana scorsa, le Borse del Vecchio Continente iniziano l’ottava con un atteggiamento cauto, con Milano più indietro rispetto agli altri indici, mentre in Ucraina il negoziato per un cessate il fuoco non riesca a decollare e, anzi, dopo il massacro di civili a Bucha, l’Unione europea sia pronta a lanciare il quinto round di sanzioni contro Mosca. Dopo i primi minuti in positivo, gli indici hanno virato in negativo con il FTSE MIB di Milano, reduce da quattro settimane di fila di rialzi, in calo. Si muovono a passo lento anche il DAX 40 di Francoforte, dopo il dato sul surplus della bilancia commerciale, sopra le attese ma in calo rispetto a un anno fa, il CAC 40 di Parigi, il Ftse 100 di Londra, l’IBEX 35 di Madrid e l’AEX di Amsterdam. Deboli anche i future di Wall Street in una settimana che non presenta appuntamenti macro chiave.

Borsa Mosca in rialzo, si rafforza ancora il rublo

La Borsa di Mosca, dove gli scambi avvengono ora senza grandi restrizioni fino alle 18.50 (le 17.50 in Italia), inizia la settimana in rialzo. Il Moex, l’indice benchmark denominato in rubli, sale dello 0,73%, dopo un inizio di giornata in aumento di oltre un punto. L’indice Rts, denominato in dollari, sale dello 0,6%. Sul fronte valutario, il rublo, che nella precedente ottava aveva recuperato terreno sia sulla moneta unica sia sul biglietto verde, torna a salire dell’1,36% sull’euro e dell’1,17% sul dollaro, dopo un avvio di seduta in leggero calo. Il cambio euro/rublo vale 93,51 e quello dollaro/rublo 84,25.

A Milano occhi su Tim e Generali

A Piazza Affari occhi su Telecom Italia – con Kkr ormai sempre più defilata sul fronte Opa – e su Generali, in rally da diverse sedute in vista dell’assemblea del 29 aprile per il rinnovo del cda. Vendite su Interpump Group e Cnh Industrial, mentre Snam Rete Gas viaggia in controtendenza rispetto alle utility dopo l’ufficializzazione del cambio al vertice. In evidenza, invece, Amplifon, A2a, Enel e Leonardo . Tra i titoli minori la Roma rimbalza dopo la vittoria di domenica che la proietta solitaria al quinto posto in classifica di Serie A e vicina alla zona Champions.

Andamento dello spread Btp / Bund

Loading…

Spread in leggero rialzo a 155 punti

Andamento in lieve rialzo per lo spread BTp/Bund. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (Isin IT0005436693) e il pari scadenza tedesco è indicato a 155 punti base, dai 154 punti del finale di venerdì. In frazionale aumento anche il rendimento del BTp decennale benchmark che è indicato al 2,12% dal 2,11% dell’ultimo closing.

[ad_2]

Source link

Di admin