[ad_1]

Anche gli Stati Uniti stanno testando il proprio missile ipersonico. E i primi lanci sono già stati effettuati a metà marzo, secondo quanto riferisce un funzionario della Difesa americana ripreso dalla Cnn. Mentre proprio in quei giorni Vladimir Putin ordinava il lancio del missile ipersonico Kinzhal in territorio ucraino, atto considerato un chiaro messaggio rivolto ai rivali d’oltreoceano più che a quelli di Kiev, Washington stava invece svolgendo i test su una tecnologia non ancora a loro completa disposizione, tenendo però nascoste le proprie operazioni per evitare l’escalation delle tensioni con la Russia proprio mentre il presidente Joe Biden stava per cominciare il suo viaggio in Europa.

“L’Hypersonic Air-breathing Weapon Concept (Hawc) – scrive la Cnn – è stato lanciato da un bombardiere B-52 al largo della costa occidentale nel primo test riuscito della versione Lockheed Martin del sistema”. Il funzionario ha offerto “pochi dettagli del test missilistico, notando solo che il missile ha volato sopra i 65mila piedi e per più di 300 miglia. Ma anche all’estremità inferiore della gamma ipersonica – circa 3.800 miglia all’ora – un volo di 300 miglia viene compiuto in meno di 5 minuti”.

Niente che possa riguardare, stando almeno alle caratteristiche del missile in questione, il campo di battaglia ucraino. La principale caratteristica di questa arma di nuova generazione è infatti proprio la grande velocità, che può superare anche di dieci volte quella del suono (Mach 10), che ne rende complicata l’intercettazione da parte dei sistemi di difesa anti-missile attualmente in circolazione. Senza dimenticare che può anche essere dotato di una testata nucleare. Un missile, quindi, costruito per colpire obiettivi a lunga distanza e dotati di un sistema anti-missile sofisticato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un’informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie,
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it


Sostieni adesso


Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Guerra Russia-Ucraina, la devastazione nella città di Stoyanka: le immagini dall’alto

next


[ad_2]

Source link