[ad_1]

Il solito Kevin De Bruyne e l’ingresso di un devastante Phil Fode, inizialmente in panchina ma poi decisivo con l’assist dell’1-0 per il belga. Pep Guardiola batte nel primo round Diego Pablo Simeone, nella sfida tra due filosofie di gioco agli antipodi. L’occasione è di quelle importanti: alle 21 l’andata dei quarti di finale di Champions League, all’Etihad Stadium di Manchester il City sconfigge 1-0 l’Atletico Madrid, nella prima sfida, in attesa del ritorno al Wanda Metropolitano tra due settimane. I Citizens, che volano anche in campionato e si giocheranno la vetta nel weekend contro il Liverpool, erano reduci dall’eliminazione dello Sporting Lisbona negli ottavi di finale, ma soffrono non poco nell’abbattere la difesa degli stoici Colchoneros, in ripresa nella Liga, e capaci di estromettere dalla competizione l’altra squadra di Manchester, lo United. Decisivi i cambi di Guardiola, oltre alla quinta rete stagionale di De Bruyne, la prima in Champions (non segnava dalla semifinale dell’anno scorso col PSG). È la prima volta in assoluto che le due squadre si sono affrontate in una competizione europea nella loro storia. I due tecnici, Pep Guardiola e Diego Pablo Simeone, sono tornati a sfidarsi dopo che lo hanno fatto a lungo quando Guardiola sedeva sulla panchina del Barcellona: ma al ritorno per il catalano sarà dura-



[ad_2]

Source link