[ad_1]

Enel Green Power e la Commissione europea hanno firmato un accordo di finanziamento agevolato a fondo perduto per lo sviluppo a Catania di una gigafactory per la produzione di moduli fotovoltaici innovativi e ad alte prestazioni. L’accordo prevede l’espansione della fabbrica 3Sun di Enel e l’aumento della capacità produttiva di 15 volte: dagli attuali 200 Megawatt a 3 Gigawatt.

La tabella di marcia prevede l’avvio con i primi 400 MW di capacità a partire da settembre 2023 e l’attivazione ufficiale entro luglio 2024 della fabbrica da 3GW. In tal modo, secondo una nota della società, 3Sun diventerà il più grande impianto europeo impegnato nella produzione di moduli fotovoltaici bifacciali ad alte prestazioni su scala GW. All’investimento totale, che ammonta a 600 milioni di euro, si aggiungerà un finanziamento dell’Ue di quasi 118 milioni di euro. Entro il 2024, è prevista la creazione di circa 1.000 posti di lavoro.

“La domanda mondiale di moduli solari fotovoltaici sta crescendo a un ritmo accelerato”, ha affermato Francesco Starace, ad del Gruppo Enel. “Si prevede che l’Europa da sola assorbirà gran parte della domanda aggiuntiva grazie alla grande competitività e convenienza di questa tecnologia. La provenienza degli approvvigionamenti di queste importanti componenti rappresenta un punto debole nella filiera globale e vediamo la necessità di riequilibrare la sua distribuzione geografica che oggi è eccessivamente dipendente da un’unica fonte in Asia. Questo investimento riporterà 3.000 MW di capacità produttiva l’anno in Europa e segnerà per l’Italia un grande passo in avanti nel mantenimento della sua leadership tecnologica”, ha concluso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un’informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie,
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it


Sostieni adesso


Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Gas, l’Italia resta in stato di preallerta. Ecco come funziona il piano di emergenza a tre livelli per la sicurezza delle forniture

next


[ad_2]

Source link

Di admin