[ad_1]

La Russia è peggio dell’Isis“. Lo ha detto il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba intervistato dalla emittente radio Times Uk chiedendo una missione della Corte penale internazionale a Bucha per raccogliere evidenze sui crimini di guerra perpetrati dai russi. “Urge che la Corte penale internazionale ed altre organizzazioni inviino missioni a Bucha e nelle altre città e villaggi liberati della regione di Kiev per lavorare con la polizia ucraina nella raccolta di ogni possibile evidenza dei crimini di guerra russi”. “Il massacro di Bucha è un atto deliberato, i russi vogliono eliminare più ucraini che possono”, ha scritto Kuleba, sollecitando nuove sanzioni devastanti subito” da parte del G7. “Dobbiamo fermarli e buttarli fuori”, si leggein un tweet in cui chiede un embargo sul petrolio, il gas e il carbone, la chiusura di tutti i porti a navi e beni russi, la disconnessione di tutte le banche russe dal circuito Swift.

Leggi anche

E’ necessaria con urgenza una inchiesta indipendente“, ha scritto in un tweet la Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, denunciando “gli orrori indicibili nelle zone da cui la Russia si sta ritirando”. “Gli autori di crimini di guerra saranno chiamati a rispondere”, ha aggiunto.

Dei “crimini contro l’umanità commessi dall’esercito russo a Bucha, Irpin, Hostomel”, ha parlato anche Olkesii Arestovych, consigliere dell’ufficio del presidente Zelensky, “affinché la comunità internazionale presti attenzione”. “Tra le persone morte ci sono donne violentate che i russi hanno cercato di bruciare, rappresentanti del governo locale, bambini, anziani, uomini. In molti casi i loro corpi sono stati trovati con mani legate, presentano inoltre segni di tortura e sono stati uccisi con un colpo alla tempia”, scrive sul canale ufficiale Telegram.

“Abbiamo già parlato abbastanza dei saccheggi di beni elettronici, dei gioielli e così via. Tutto questo verrà preso in considerazione sia dalla procura ucraina che dai tribunali internazionali. Non dò altre notizie per oggi. Il mondo si deve rendere conto di ciò che è successo a Bucha, Irpin, Hostomel. E purtroppo credo anche nelle altre città ucraine, dove la situazione non è migliore. Ma noi conclude – faremo di tutto per trovare e punire i criminali”.



[ad_2]

Source link