[ad_1]

Mariana Vyscemyrska, la ragazza ritratta mentre scappava dall’ospedale pediatrico di Mariupol’ dopo l’attacco russo, sarebbe stata rapita dalle forze d’occupazione russe. A darne notizia è il giornale ucraino online Obozrevatel. La donna, che di mestiere fa la blogger e che era incinta al momento del raid, aveva partorito dopo essere sopravvissuta alle bombe. I volontari citati dal giornale riportano che i suoi parenti avevano insistito affinché venisse accompagnata nel territorio rimasto sotto il controllo dell’Ucraina, per evitare che la donna venisse presa e usata «per i scopi propagandistici della Russia». Ora, però, Vyscemyrska sarebbe stata rapita e costretta a negare persino il raid di cui è stata vittima. Già poco dopo l’aggressione, l’informazione legata a Mosca aveva fatto partire polemiche nelle quali si parlava di una messa in scena. La versione ufficiale della Russia è che l’ospedale colpito non fosse più in uso come struttura sanitaria ma che venisse utilizzato come base militare.

Leggi anche:



[ad_2]

Source link