[ad_1]

Foto Tedeschi

PAGELLE SAMPDORIA ROMA – La Roma non si ferma. A ‘Marassi’ mette il decimo risultato utile consecutivo e si riporta solitaria al quinto posto in classifica scavalcando nuovamente la Lazio. Basta un gol di Mkhitaryan poco prima della mezz’ora di gioco per superare la Sampdoria e prendersi altre tre punti pesanti per continuare a tenere vive le ambizioni per un posto in Europa.

GLI HIGHLIGHTS DI SAMPDORIA-ROMA

Le pagelle di Sampdoria-Roma

Rui Patricio 7. Attento sulla conclusione a giro di Caputo, non si fa impensierire da Thorsby. Controlla facile anche su Sabisi nel secondo tempo. La sua porta è inviolata in quattro delle ultime cinque di campionato.

Mancini 7. Continuo e concreto, distribuisce democraticamente falli qua e là (senza beccare gialli stavolta). Manca l’incornata vincente nella porta bluecerchiata.

Smalling 7. Statuario ma non statico, sradica palloni e sa anche cosa farne. Nel finale è decisivo quando si frappone tra Quagliarella e la porta.

Ibanez 6,5. Con pazienza si organizza per disinnescare le punte della Samp, se la cava bene con Candrea e Bereszynki. Ammonito, rischia il doppio giallo con un quasi fallo di mano.

Oliveira 7. Convincente la prestazione sia in fase di costruzione che in fase difensiva. Fa capire subito a al neo-entrato Quagliarella che aria tira e spende (bene) un cartellino giallo. (Dal 92′: Kumbulla SV)

Cristante 7. Rinfrancato dalla ultime prove e dal gol – seppur inutile – con la nazionale, dà tanta sostanza alla linea mediana. Corre qua e là con tanto sacrificio, rincorre Candreva, e ci mette la testa.

Mkhitaryan 7,5. Regala 3 punti fondamentali alla Roma e torna a segnare in trasferta dopo quasi un anno al primo tiro nello specchio della Roma, bravo a sfruttare una palla vagante in area. Sono 4 i gol stagoinali, tutti in campionato. Nella ripresa si mette in evidenza con un bell’assist per Abraham.

Zalewski 7. Mette in area il cross teso che Mkhitaryan trasforma in gol. Anche stavolta ci mette tanto impegno e intelligenza nelle svariate letture difensive che gli toccano. Sceglie bene il momento per affondare sulla fascia con qualità. Non si tira indietro quando si tratta di far scintille con il veterano Quagliarella. Personalità! (Dal 81′ Vina: SV)

Pellegrini 6,5.
Dà il là all’azione del gol che sblocca il match. La sua partita non è fa stropicciare gli occhi ma è di ordine e di sostanza. Si becca il cartellino giallo che gli farà saltare la prossimam perchè in maniera molto evidente rallenta l’uscita dal campo al momento del cambio. (Dal 92′: Bove: SV)

Abraham 5,5 va vicino al raddoppio in un paio d’occasioni, ma manca la zampata sottoporta. Fa fatica a trovare il pallone giusto, servito anche con tanta imprecisione. Un po’ macchinoso deve stringere anche i denti per un fastidio al braccio per un contrasto di gioco. Un giro a vuoto ci sta anche per lui. (Dall’81 Shomurodov: SV)

Mourinho 7. Conferma gli undici che hanno battuto la Lazio nel derby. La squadra non parte con le idee chiare, ma è pragmatica e al primo tiro nello specchio punisce la Samp. Controlla bene la gara e porta a casa il decimo risultato utile consecutivo e il quinto posto in classifica.

SEGUICI SU TWITTER



[ad_2]

Source link

Di admin