[ad_1]

Il c.t. ha rivelato di avere un tumore, ma la federazione gli dà fiducia e cambierà tecnico soltanto nel 2023

Louis Van Gaal al Mondiale, poi l’Olanda passerà nelle mani di Ronald Koeman. La federazione olandese con un tweet di questa mattina ha annunciato che la nazionale tornerà nelle mani del campione d’Europa ’88 nel 2023, una volta terminata l’esperienza in Qatar, assecondando quindi la volontà dell’attuale c.t. che ha da poco raccontato di essere molto malato.

La malattia

—  

Van Gaal, 70 anni, ha infatti rivelato che dal 2020 sta combattendo una dura battaglia contro un cancro alla prostata, aggiungendo di essersi già sottoposto a 25 sedute di radioterapia, anche di notte durante i ritiri della nazionale. Fino a pochi giorni fa i giocatori oranje non ne sapevano nulla: “Non dici una cosa del genere alle persone con cui lavori, possono essere influenzate. Per i ragazzi sono sano, ma non è così”. Da qui la decisione di lasciare dopo il Mondiale per dedicarsi unicamente alle cure. La federazione è dalla sua parte.

Il ritorno

—  

Koeman torna dunque sulla panchina della nazionale che aveva lasciato nel 2020 per diventare il tecnico del Barcellona. Era diventato per la prima volta c.t. il 6 febbraio 2018, quando aveva preso il posto di Advocaat, era dimesso dopo aver fallito la qualificazione al Mondiale russo. Con Koeman gli oranje ottiene ottimi risultati, tra cui una comoda qualificazione ad Euro 2020.

[ad_2]

Source link