[ad_1]

VICENZA – Papà Tommaso non ce l’ha fatta. Il viaggio della speranza a Houston si è concluso nel peggiore dei modi: putroppo il tumore ha messo fine alla sua vita. Tommaso Boscarato, 45 anni, una consorte innamorata e una bimba di solo due anni, è stato al centro di un’avventura iniziata con grande voglia di vivere, con l’appoggio della moglie Daria Shishigina, dei suoi cari, di tanti amici. C’era stato anche un appello istituzionale del sindaco e presidente della provincia di Vicenza, Rucco, a sostegno della battaglia di Tommy contro il cancro. «Rivolgo un appello a tutti i cittadini perché sostengano la raccolta fondi per le cure di Tommaso, per permettergli di continuare le terapie che sta svolgendo in America e di tornare quindi a Vicenza dalla sua famiglia» aveva detto da palazzo Trissino il primo cittadino berico, affiancato dalla moglie di Tommaso. Il cancro al colon però non gli ha dato scampo. Le cure sperimentali del Salem Oncology Center di Houston avrebbero potuto dare a Tommaso maggiori chance di guarigione, ma purtroppo non è stato così.

L’annuncio sui social

Nella pagina facebook “Aiutiamo papà Tommy a vincere il cancro”, un gruppo pubblico per sostenere la raccolta fondi, alle 10 di oggi, 2 aprile 2022, Emanuela Pettenuzzo che informava gli utenti del social sulla stuazione di Tommaso, ha annunciato che non ce l’aveva fatta: «Ciao a tutti, questa mattina, alle 9.59, Tommaso ci ha lasciato.
Grazie per il Vostro supporto e per la vicinanza che avete dimostrato in questi mesi. Ciao Tommaso ♥️”


Lunga la fila di commenti che continuano  ad aumentare. Messaggi spesso commoventi: «Grazie per tutte le belle avventure Tommy, e per tutto il resto, ci vedremo, in un altro tempo, un altro luogo»; «Ciao Tommaso, e che bella questa foto! Ora stai navigando mari ignoti, ma bellissimi…». «Ciao Tommaso,abbiamo riso e scherzato tanto…sarai sempre nel cuore, che Dio vegli sulla tua dolce famiglia ❤️  ci vediamo ..»; «Ciao Tommaso e grazie per le infinite e spensierate serate in compagnia!»; «Un colpo al cuore….ci credevo così tanto…»; «Ci mancheranno le tue battute, le tue imitazioni, la tua compagnia in ufficio, ci mancherai tu! Ciao Tommaso, un abbraccio alla tua famiglia».

Il peggioramento

Pochi giorni fa, il 22 marzo, nella stessa pagina la sorella di Tommaso, Claudia, aveva avvertito che le condizioni stavano peggiorando, ma sempre dando speranza: «Ciao a tutti !!! Ieri doveva essere una giornata di festa ma purtroppo Tommaso è entrato in clinica per un peggioramento nella zona del fegato. Andiamo avanti con una terapia più mirata, Houston non ci abbandona!!! Voi continuate a supportarci. Grazie!!!»

Il sorriso di Tommy Boscarato

 



[ad_2]

Source link