[ad_1]

Le cause della morte improvvisa dello storico assistente di studio di Maria De Filippi. Il lutto del mondo della televisione

«Infarto da trauma»: sarebbe questa la causa della morte di Piero Sonaglia, l’assistente di studio di Maria De Filippi che si è accasciato nel campo da calcetto dove stava giocando sabato con il figlio primogenito, di 25 anni, a Ostia. Lo riferisce Canale Dieci, un’emittente del litorale. Secondo il racconto dei compagni di squadra, i giocatori si stavano dirigendo verso gli spogliatoi dei campi di via Amenduni quando Sonaglia si è accasciato e non ha ripreso più conoscenza. Inutile l’arrivo dell’ambulanza e il trasporto in ospedale. La salma è stata portata all’istituto di Tor Vergata dove verrà sottoposto ad autopsia.

Sonaglia era diventato suo malgrado un personaggio della trasmissione tv Uomini e donne, perché spesso la conduttrice lo evocava, e lui interveniva per ogni evenienza. Aveva iniziato la carriera in tv a 21 anni, con La Corrida, e aveva poi proseguito con tanti programmi di De Filippi, da Tu sì que vales ad Amici. Il regista di Uomini e donne, Roberto Cenci, lo ha salutato con un post su Instagram: «Per sempre con noi, ciao Piero». Anche De Filippi lo ha salutato con un post affettuoso.

3 aprile 2022 (modifica il 3 aprile 2022 | 20:23)

[ad_2]

Source link