[ad_1]

Un sondaggio Swg ha cercato di capire quali leader siano ritenuti i più adeguati a succedere a Draghi dopo il 2023. La ricerca, svolta su un campione rappresentativo di 1200 maggiorenni, ha dato come risultato Giuseppe Conte al primo posto, con un punteggio del 31%. Seguito da Giorgia Meloni, alla guida di Fratelli d’Italia (28%) e da Enrico Letta, leader Pd (26%). Al quarto posto c’è Carlo Calenda (Azione). Solo quinto Matteo Salvini (Lega) con 16%, pari con Antonio Tajani. Sesto il ministro della Salute Roberto Speranza (13%). Seguono Berlusconi (12%), e Toti (11%). Sotto il 10% Matteo Renzi, Nicola Fratoianni e Gianluigi Paragone.

Nel corso dello stesso sondaggio la maggioranza dei partecipanti si è detto insoddisfatto dall’approccio di Draghi alla guerra in Ucraina: il 54% ha visto “poca” o “nulla” efficacia nel suo intervento, mentre il 35% si dice molto o abbastanza soddisfatto. Chi non è contento lo critica perché lo considera troppo condizionato dagli americani (30%), perché non è riuscito a ricavarsi un ruolo di primo piano nelle trattative (25%), perché non è stato abbastanza incisivo (22%).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un’informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie,
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it


Sostieni adesso


Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Guerra in Ucraina, Draghi: “Putin e l’esercito russo dovranno rispondere delle loro azioni”

next


Articolo Successivo

Diplomatici russi espulsi, la Lega si smarca. Il responsabile Esteri Fontana: “Storia insegna che la pace non si raggiunge in questo modo”

next


[ad_2]

Source link