[ad_1]

Stati Uniti, Gran Bretagna e Australia hanno annunciato che lavoreranno insieme allo sviluppo di armi ipersoniche e di sistemi di difesa contro questi missili nell’ambito dell’alleanza a tre Aukus. La decisione arriva dopo che la Russia ha utilizzato questi ordigni in Ucraina. L’accordo segue quello sullo sviluppo congiunto di nuovi sottomarini a propulsione nucleare. Come nel primo caso, la notizia non è stata accolta bene da Pechino. Il rappresentante cinese alle Nazioni unite Zhang Jun ha commentato che accordi di questo tipo rischiano di trascinare altre parti del globo in conflitti simili a quello ucraino. I tre paesi hanno infatti fatto riferimento anche ad un “indo pacifico libero e aperto“, parole che sono una piuttosto evidente stoccata alle ambizioni espansionistiche cinesi.

L’accordo tra Washington, Londra e Canberra contempla anche un rafforzamento della collaborazione in tema di cyber war, sviluppo di computer quantistici e condivisione di informazioni di intelligence. I tre paesi fanno peraltro già parte della rete five eyes, apparato di sorveglianza globale a cui partecipano anche Canada e Nuova Zelanda. I missili ipersonici utilizzati dalla Russia viaggiano sopra Mach 5, ossia cinque volte più veloci della velocità del suono, sopra i 5mila km/ora. Gli Stati Uniti hanno già testato missili simili mentre il Regno Unito e Australia sono nelle prime fasi di sviluppo e otterranno dall’accordo una sensibile accelerazione del programma.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie,
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it


Sostieni adesso


Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Guerra in Ucraina, il viaggio dentro Borodyanka dopo la ritirata dei russi tra palazzi sventrati e cumuli di macerie

next


Articolo Successivo

Zelensky all’Onu: “Basta parole vuote. Dovete rimuovere la Russia dal Consiglio di sicurezza. Serve un processo come a Norimberga”

next


[ad_2]

Source link