[ad_1]

Dieci punti di vantaggio sulla terzultima. Salvezza a un passo.

Un gol di Gyasi, pupillo di Thiago Motta, permette allo Spezia di vincere una partita che sembrava inevitabilmente incanalata sullo 0-0.  Un guizzo al 94′ ha permesso ai bianconeri di vincere una partita fondamentale nella rincorsa alla salvezza. Tre punti preziosissimi. Il tecnico dei liguri analizza la sfida ai microfoni di DAZN. 

CREDERCI – Una sfida dominata dalla tensione ma che lo Spezia ha provato comunque a vincere sfiorando più volte il gol nel finale fino a trovarlo in pieno recupero anche a costo di rischiare qualcosa. Thiago Motta, in fase di presentazione della partita, aveva detto che i dettagli sarebbero stati decisivi. Ed è andata proprio così. Ed è finita con un abbraccio di gruppo: “L’esultanza finale è il resuming della nostra squadra. Fotografa la compattezza che c’è fra squadra e tifosi. Siamo uniti in una unica entità con il nostro pubblico”. La spinta del Picco è stata decisiva ma anche lo Spezia ha giocato sempre con l’idea di vincerla. “Nel finale abbiamo sofferto un po’, ma ho spinto i ragazzi a crederci sino alla fine. Tutti i ragazzi sanno che possono essere protagonisti anche a gara in corso. Alla fine sono arrivati tre punti fondamentali per il nostro percorso, siamo stati premiati per i nostri sforzi con una vittoria davvero importantissima”.

SALVEZZA – Vittoria fondamentale. Quadruplo salto in avanti in classifica. Dieci punti sulla zona retrocessione. Un tesoretto da amministrare. La salvezza a questo punto non è più un miraggio. Anzi, è stata messa una seria ipoteca anche se il finale del campionato non è certo in discesa. “Sono contento per il gruppo e i ragazzi adesso abbiamo un giorno di riposo per goderci questa vittoria e poi rimetterci subito al lavoro in vista dei prossimi impegni. Abbiamo raggiunto due vittorie fondamentali in altrettanti scontri diretti giocando anche un buon calcio. Dalla settimana prossima inizieremo a pensare al futuro”.

[ad_2]

Source link

Di admin