[ad_1]

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

17.35 Per ogggi è tutto; grazie per averci seguito, appuntamento a domani con un’altra imperdibile tappa (la terza) del Giro dei Paesi Baschi 2022! Un augurio di una buona serata a tutte e a tutti da parte della redazione di OA Sport!

17.32 Riepiloghiamo dunque la top 10 finale:

1 Julian Alaphilippe (FRA) Quick-Step Alpha Vinyl Team 5:04’35”
2 Fabien Doubey (FRA) TotalEnergies +6″
3 Quinten Hermans (BEL) Intermarché-Wanty-Gobert +4″
4 Hugo Houle (CAN) Israel-Premier Tech
5 Orluis Aular (VEN) Caja Rural-Seguros RGA
6 Gotzon Martin (ESP) Euskaltel-Euskadi
7 Adam Yates (GBR) INEOS Grenadiers
8 David Gaudu (FRA) Groupama-FDJ
9 Remco Evenepoel (BEL) Quick-Step Alpha Vinyl Team
10 Maxim Van Gils (BEL) Lotto Soudal

17.29 Il primo degli azzurri è Alessandro Covi (UAE Team Emirates), undicesimo; 24esimo il suo compagno di squadra Diego Ulissi.

17.28 Per completare la top 10, ottavo il francese David Gaudu (Groupama-FDJ) e decimo il belga Maxim Van Gils (Lotto Soudal.

17.26 Sesto lo spagnolo Gotzon Martin (Euskaltel-Euskadi), settimo il britannico Adam Yates (INEOS Grenadiers)

17.24 Quarto il canadese Hugo Houle (Israel-Premier Tech), quinto il venezuelano Orluis Aular (Caja Rural-Seguros RGA).

17.23 Remco Evenepoel, dopo la splendida azione per trascinare Alaphilippe alla vittoria chiude al nono posto.

17.22 Terzo posto per il belga Quinten Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert).

17.21 Secondo il fancese Fabien doubey (TotalEnergies).

17.20 Azione perfetta di Evenepoel! Alaphilippe approfitta della scia del compagno di squadra che lo lancia verso la vittoria!

17.19 EVENEPOEL TRASCINA ALAPHILIPPE ALLA VITTORIA! GRANDISSIMA STRATEGIA DELLA QUICK-STEP!

17.19 Parte Alaphilippe!

17.18 il gruppo ha preso Ruiz!

17.18 ULTIMO CHILOMETRO! ARRIVA IL GRUPPO!

17.17 Il gruppo ha ripreso i tre inseguitori, adesso è caccia a Ruiz! 10″ il distacco.

17.17 2 km al traguardo, resiste davanti a tutti Ibon Ruiz!

17.16 Prova a riprenderlo Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi).

17.15 Quattro chilometri al traguardo; il 23enne di origini basche (Vitoria-Gasteiz) si avvicina sempre più alla vittoria della tappa odierna! 15″ sui tre inseguitori, 44″ sul gruppo.

17.13 Lo spagnolo va sui 70 km/h nel tratto di discesa, con le energie residue dopo la fuga intrapresa in compagnia di altri tre corridori. Solo il gruppo potrà avere qualche chances di riprendere lo spagnolo, 55″ di ritardo.

17.11 Ibon Ruiz ha un vantaggio di 9″ sui tre con cui ha condiviso la fuga di giornata, ossia Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH) e Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi). Il gruppo si rifà sotto, +1’05”.

17.09 Decisivi gli strappi presenti proprio in questi ultimi 10 chilometri; per il momento nessuna mossa da parte del gruppo né dei tre fuggitivi, che avrebbero potuto rispondere all’azione di Ruiz, in fuga solitaria.

17.06 Non è arrivata una risposta all’azione del corridore della Kern Pharma, 10 km al traguardo ed è solo in fuga. Ricordiamo che adesso il tratto finale sarà in salita.

17.03 Prova ad allungare Ibon Ruiz tra i quattro fuggitivi; lo spagnolo prende probabilmente fiducia, avendo ancora un bel distacco dal gruppo (2’06”).

17.00 Anche INEOS Grenadiers in testa al gruppo, con i due britannici Geraint Thomas e Adam Yates a farsi reciprocamente scia.

16.57 Quattro corridori in fuga: Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma); distacco salito a 2′, ma il tratto finale sarà in salita, lì il gruppo potrebbe guadagnare molto sulla testa. Chiaramente, si attende un attacco nei prossimi chilometri, o il distacco diventerebbe difficile da recuperare.

16.54 Atteggiamento conversativo del peloton: nessun attacco, quando mancano 20 km al traguardo.

16.51 Non più Quick-Step ma Jumbo-Visma a dettare il passo nel gruppo; il ritardo è nuovamente salito, 1’54”.

16.48 Ancora una volta il GPM è dello spagnolo Ibon Ruiz, che accumula punti importanti.

16.45 Ecco le immagini del gruppo impegnato in salita:

16.42 Un chilometro e i fuggitivi raggiungeranno il traguardo del GPM, importanti punti in palio.

16.39 Strade in leggera salita quelle percorse dai corridori verso l’ultimo GPM.

16.36 Mancano 4 chilometri per il GPM, sempre i soliti quattro in testa: Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma).

16.33 Strategia chiara per il gruppo: non è necessario partire, al momento, all’inseguimento dei fuggitivi; si attende quantomeno la fine del GPM di Aguilar Gaina.

16.30 Ritmo più intenso questa volta per i fuggitivi, distacco di 1’50” e 35 km al traguardo.

16.27 Tuttavia, i fuggitivi hanno guadagnato qualcosa sul gruppo, distante 1’40”.

16.24 Quest’ultimo GPM non è però particolarmente insidioso.

16.21 Ricordiamo che la maglia di miglior scalatore è già dello spagnolo Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma).

16.18 Si fa sotto il gruppo nei pressi dell’ultimo GPM di giornata.

16.15 Fuga che, al momento, vede sempre protagonisti quattro corridori: Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma).

16.12 E si avvicina sempre più il gruppo, in ritardo di appena 1’10” al momento dalla fuga.

16.09 Il percorso è però ancora pianeggiante, non è ancora arrivato il momento di intraprendere l’ultima salita di giornata (riconosciuta GPM).

16.06 I corridori si stanno progressivmene avvicinando al GPM di Aguilar Gaina.

16.03 Il ritmo complessivamente è molto più sostenuto, ma negli ultimi 30 minuti di corsa la differenza di passo tra fuga e peloton è oggettiva (da qui il recupero del gruppo): i quattro fuggitivi hanno corso sui 42.3 k/h, il gruppo invece sui 45.4 km/h.

16.00 Ecco le immagini che arrivano da questa seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi:

15.57 Si viaggia attorno ai 40 km/h di media.

15.54 Non cambia la situazione in testa a 60 km dal traguardo: in fuga Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma), gruppo a 2’40”.

15.51 Manca un ultimo GPM, di terza categoria, ad Aguilar Gaina; in palio tre punti, ma qualora dovesse conquistarli lo spagnolo Ander Okamika, raggiungerebbe a 9 Ruiz, ma quest’ultimo sarebbe comunque il detentore della maglia di miglior scalatore avendo conquistato il GPM di seconda categoria.

15.48 In seguito ai GPM affrontati, lo spagnolo Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) ha aritmeticamente conquistato la maglia di miglior scalatore.

15.45 Si temeva che il vento potesse influenzare questa parte del percorso, prevalentemente pianeggiante; in realtà, per fortuna dei corridori, non c’è rischio al riguardo.

15.42 Il gruppo si è allungato, ma il ritmo ne giova; progressivamente il distacco dai fuggitivi si riduce sempre meno.

15.39 70 km al traguardo, distacco sceso a 3’15”.

15.36 Quick-Step Alpha Vinyl al comando del gruppo, che recupera sempre di più.

15.33 Distacco che inizia a calare visibilmnte, siamo sui 4 minuti a quasi 70 km dal traguardo.

15.30 Sale ancora il vantaggio dei 4 battistrada. Dopo poco più di 130 km Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) hanno 5’44” di margine sul gruppo.

15.26 Ecco il risultato dello sprint intermedio di Lodosa:

1. Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) ESP 10 punti e 3 secondi
2. Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA) ESP 6 punti e 2 secondi
3. Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) ESP 4 punti e 1 secondo

15.22 Lo spagnolo Javier Romo non ce la fa dopo la caduta nella prima parte di tappa. il corridore dell’Astana Qazaqstan Team è costretto a ritirarsi.

15.18 A tirare il gruppo c’è sempre la Jumbo-Visma di Primoz Roglic. Lo sloveno è l’attuale leader della classifica generale davanti a Remco Evenepoel (Quick Step-Alpha Vinyl), secondo a 5”, e Remi Cavagna (Quick Step-Alpha Vinyl), terzo a 16”.

15.14 Dopo 120 km in testa alla corsa ci sono ancora gli spagnoli Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma). I 4 battistrada stanno guadagnando terreno in questo tratto e hanno ora 5’15” di margine sul gruppo.

15.10 Lo sprint intermedio di Viana si trova all’invio della scalata verso il GPM di Aguilar Gaina (seconda categoria di 12,6 chilometri con una pendenza media del 3,1%, max. 7%).

15.06 I corridori si avvicinano sempre più al traguardo volante di Lodosa. Poi seguirà un tratto di pianura che si concluderà con il secondo sprint intermedio, quello di Viana al km 164.8.

15.02 I fuggitivi Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) incrementano ancora leggermente il loro vantaggio. Il gruppo si trova ora a 4’52”.

14.58 Finora la media della corsa è stata di 40,7 km/h.

14.54 Mancano circa 20 km al primo traguardo volante di giornata, quello di Lodosa.

14.50 Tra i corridori che ci proveranno oggi ci sarà anche l’italiano Andrea Vendrame. Il ciclista dell’AG2R Citroën Team non vince dal 10 giugno 2021 (l’azzurro conquistò la prima tappa della Route d’Occitanie).

14.46 In testa al gruppo c’è sempre la Jumbo-Visma. Nel frattempo, i fuggitivi Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) sono tornati a guadagnare e hanno ora un margine di 4’48” sul plotone principale.

14.42 Si scollinerà in cima all’Aguilar Gana quando mancheranno circa 30 km al traguardo. Da lì in poi ci sarà prima una discesa e poi un tratto insidioso che andrà fino al traguardo.

14.38 Ora i corridori stanno percorrendo un tratto di saliscendi. La prossima vera asperità di giornata sarà il GPM di Aguilar Gana (seconda categoria di 12,6 chilometri con una pendenza media del 3,1%, max. 7%) che inizierà tra circa 75 km.

14.34 Era presumibilmente Javier Romo il corridore dell’Astana Qazaqstan Team ad essere caduto in precedenza. Lo spagnolo è ora vicino alla vettura medica. Si sospetta invece una frattura alla clavicola per Langellotti che è stato dunque costretto a ritirarsi.

14.30 Dopo 85 km in testa alla corsa ci sono sempre Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma). Il gruppo si trova sempre a 4’35”.

14.26 Caduta in gruppo! Finiscono a terra Victor Langellotti (Burgos-BH), un corridore della AG2R Citroën Team e uno dell’Astana Qazaqstan Team.

14.22 Mancano circa 45 km al primo sprint intermedio di giornata, quello di Lodosa.

14.18 La media dopo 2 ore di corsa è di 37 km/h.

14.16 Siamo arrivati a 2 ore di corsa. Gli spagnoli Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) sono sempre in testa ma il loro vantaggio è calato. Il gruppo ha infatti recuperato qualcosa e si è portato a 4’35” di distacco.

14.12 I corridori stanno ora affrontando un tratto in discesa.

14.08 Si ritira dalla corsa l’australiano Harry Sweeny (Lotto Soudal).

14.04 La nuova classifica dei GPM vede dunque in testa proprio Ruiz con 9 punti, seguito da Okamika con 6 e Remco Evenepoel (Quick-Step Alpha Vinyl Team) con 3.

14.00 Ecco l’esito del GPM di Lizarraga:

1. Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) 6 punti
2. Andre Okamika (Burgos-BH) 4 punti
3. Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) 2 punti
4. Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA) 1 punto

13.56 I 4 fuggitivi superano il GPM di Lizarraga. Gli spagnoli Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) hanno ora 4’45” di vantaggio sul gruppo.

13.52 A vincere il primo GPM di giornata è stato Ibon Ruiz che ha così conquistato 3 punti. Secondo Andre Okamika (2 punti) e terzo Julen Amezqueta (1).

13.48 Mancano 3,5 km allo scollinamento sul GPM di Lizarraga. In questo momento il gruppo non sta forzando l’andatura e i 4 di testa ne stanno approfittando per guadagnare più terreno possibile.

13.44 I 4 battistrada aumentano il loro vantaggio. Dopo 54 km gli spagnoli Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) hanno 4’50” di margine sul plotone principale.

13.40 I corridori stanno affrontando ora il secondo GPM di giornata, quello di seconda categoria di Lizarraga (9,5 km al 5,2%, max. 7%). A tirare in testa al gruppo principale ci sono gli uomini della Jumbo-Visma.

13.36 Dei 4 ciclisti in fuga quello piazzato meglio in classifica generale è Ibon Ruiz a 49” da Primoz Roglic. Andre Okamika si trova a 1’01”, Julen Amezqueta a 1’05” e Ibai Azurmendi a 1’23”.

13.32 Il favorito principale per la gara di oggi sarà il francese Julian Alaphilippe (Quick-Step Alpha Vinyl Team), ma attenzione anche a Lennard Kamna (BORA – hansgrohe). In casa Italia proveranno a dire la loro Diego Ulissi (UAE Team Emirates) Alessandro Covi (UAE Team Emirates) e Andrea Vendrame (AG2R Citroën Team).

13.28 Sale il vantaggio dei battistrada. Gli spagnoli Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) hanno ora 4’07” di vantaggio sul gruppo.

13.24 Mancano pochi chilometri alla seconda asperità di giornata. Si scalerà verso il GPM di seconda categoria di Lizarraga (9,5 km al 5,2%, max. 7%).

13.20 È già stato affrontato il primo GPM di giornata, quello di terza categoria di Uitzi (3,7 km al 6,9%, max. 10%).

13.16 I corridori sono già partiti da quasi un’ora e hanno percorso 38 km. In fuga ci sono gli spagnoli Julen Amezqueta (Caja Rural – Seguros RGA), Andre Okamika (Burgos-BH), Ibai Azurmendi (Euskaltel – Euskadi) e Ibon Ruiz (Equipo Kern Pharma) con 3’23” di vantaggio sul gruppo.

13.12 Le difficoltà non finiranno però con l’ultimo GPM poiché il finale di tappa prevede diversi saliscendi che potrebbero riservare delle sorprese.

13.08 La tappa di oggi prevede 207 km (da Leitza a Viana) e tre GPM (due di terza categoria e uno di seconda). L’ultima vera asperità sarà il GPM di Aguilar Gaina (si scollinerà a poco meno di 30 km dal traguardo dopo 12,6 chilometri con una pendenza media del 3,1% max. 7%).

13.04 Si riparte dal successo di Primoz Roglic nella cronometro di ieri. Lo sloveno della Jumbo Visma ha avuto la meglio su Remco Evenepoel (Quick Step-Alpha Vinyl), secondo a 5”, e Remi Cavagna (Quick Step-Alpha Vinyl), terzo a 16”.

13.00 Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE scritta della seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi 2022.

Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE scritta della seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi 2022.

Si ripartirà dalla vittoria di Primoz Roglic (Jumbo-Visma) nella cronometro di ieri (prima tappa). Lo sloveno si è imposto davanti a Remco Evenepoel (Quick Step-Alpha Vinyl), secondo a 5”, e Remi Cavagna (Quick Step-Alpha Vinyl), terzo a 16”, è si è confermato in ottima forma.

Nella tappa di oggi si correrà da Leitza a Viana per un totale di 207 km e saranno presenti ben tre GPM. La prima asperità di giornata sarà il GPM di Uitzi (3,7 km al 6,9%, max. 10%), seguito poi dal Lizarraga (9,5 km al 5,2%, max. 7%) e dal Aguilar Gaina (12,6 chilometri con una pendenza media del 3,1% max. 7%). Nonostante le diverse difficoltà presenti nel percorso e un arrivo frastagliato non va comunque escluso un possibile arrivo in volata.

Il favorito principale per la gara di oggi sarà il francese Julian Alaphilippe (Quick-Step Alpha Vinyl Team), ma attenzione anche soprattutto al tedesco Lennard Kamna (BORA – hansgrohe) e all’italiano Diego Ulissi (UAE Team Emirates). Proveranno poi a dire la loro anche gli azzurri Alessandro Covi (UAE Team Emirates), Andrea Vendrame (AG2R Citroën Team) e il belga Mauri Vansevenant (Quick-Step Alpha Vinyl Team).

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE scritta della seconda tappa del Giro dei Paesi Baschi 2022. L’appuntamento è alle ore 13:00 con l’inizio dei nostri aggiornamenti in tempo reale!

Foto: LaPresse



[ad_2]

Source link