[ad_1]

di Salvatore Riggio

Irrati nel mirino: prima non concede il rigore su Dumfries per fallo di Morata e deve intervenire il Var. Szczesny para il rigore ma sulla ribattuta la palla entra in rete dopo tocco di De Ligt: gol annullato per fallo in attacco di Calhanoglu. Infine rigore ripetuto perch De Ligt era in area prima

Grande confusione sotto ai riflettori dello Juventus Stadium. Prima la gaffe dello speaker che mette in formazione con l’Inter il difensore della Salernitana Jaroszynski, poi le gaffe degli arbitri in campo. D’altronde non pu esserci un derby d’Italia senza una polemica. Cos dopo quanto accaduto all’andata a San Siro (24 ottobre 2021), con il rigore nel finale concesso alla Juventus per un fallo di Dumfries su Alex Sandro (e concesso dall’arbitro Mariani dopo visione alla Var), c’ un altro rigore di mezzo tra bianconeri e nerazzurri.

Siamo al minuto 45, pestone di Morata a Dumfries, controllo alla Var del direttore di gara, Irrati, e penalty concesso alla squadra di Simone Inzaghi. Sul dischetto si presenta Calhanoglu, ma il centrocampista turco si fa parare il rigore da Szczesny, anche se la palla, nella ribattuta e nella confusione generale, entra in rete per un autogol di Rabiot. L’arbitro annulla per un presunto fallo in attacco del nerazzurro, divampano le proteste, Cuadrado e Skrinair vengono ammoniti. Per, il direttore di gara viene richiamato ancora una volta dal Var. Visione al monitor e nuova decisione presa da Irrati. Calhanoglu deve tirare nuovamente il rigore perch de Ligt entrato in area al momento della trasformazione dell’ex rossonero. Stavolta Calhanoglu dagli 11 metri non sbaglia. Szczesny battuto e l’Inter chiude il primo tempo in vantaggio.

Gli episodi controversi non finiscono qui. A inizio ripresa, al 56’, Bastoni commette fallo su Zakaria appena fuori area. Sono attimi di suspense perch il Var controlla il punto esatto del contatto, confermando la punizione dal limite. Ma la polemica, l’ennesima, arriva al 95’, in pieno recupero. Per due episodi. Vlahovic viene trattenuto da D’Ambrosio in piena area di rigore, il serbo si arrabbia, ma Irrati fa proseguire senza concedere il rigore. Non solo. Subito dopo protesta anche De Ligt: su un lancio dalle retrovie l’olandese viene a contatto. E anche in questo caso l’arbitro non concede il penalty e l’Inter torna a vincere in casa della Juventus dopo quasi 10 anni. Da quel 3-1 con Andrea Stramaccioni come allenatore.

3 aprile 2022 (modifica il 3 aprile 2022 | 23:48)

[ad_2]

Source link

Di admin