[ad_1]

Un’operazione decisamente sorprendente. Secondo un documento depositato alla Securities and Exchange Commission, il Ceo di Tesla, Elon Musk, ha acquistato un pacchetto azionario molto cospicuo di Twitter.

I numeri dicono che Musk ha comprato 73.486.938 azioni di Twitter, che rappresentano una partecipazione passiva del 9,2% nella società. La quota vale 2,89 miliardi di dollari, in base al prezzo di chiusura di Twitter venerdì 2 aprile.

Un’operazione che, chiaramente, ha immediatamente acceso il premarket, con le azioni di Twitter che sono aumentate di oltre il 25%, toccando quota 49,40 dollari. Dalle critiche all’acquistoNei giorni scorsi aveva fatto molto discutere un sondaggio lanciato dallo stesso Musk su Twitter. Il Ceo di Tesla, in sostanza, aveva criticato le policy dello stesso social: «Dato che Twitter è di fatto una piazza pubblica, non rispettare i principi della libertà di parola fondamentalmente mina la democrazia. Cosa bisognerebbe fare? È necessaria una nuova piattaforma?».

Una presa di posizione che aveva acceso le fantasie degli analisti, pronti a giurare che Elon Musk era pronto a creare un nuovo social network. Una scelta abbastanza clamorosa, che di fatto seguiva quella di Donald Trump. L’ex presidente degli Stati Uniti, infatti, ha da poco lanciato una sua piattaforma, in risposta al ban ottenuto da Facebook e Twitter dopo i fatti di Capitol Hill nel gennaio del 2021. Per ora, “Truth Social” (come si chiama il social di Trump) sta collezionando insuccessi e malfunzionamenti. E forse Elon Musk ha capito che non è aria.

[ad_2]

Source link