[ad_1]

Nella notte tra sabato e domenica sei persone sono state uccise e almeno 12 sono state ferite in una sparatoria nel centro di Sacramento, la capitale della California. È successo poco dopo le 2 del mattino ora locale (quando in Italia erano le 11) in una zona dove ci sono diversi locali notturni, non lontano dall’edificio del Campidoglio.

Al momento non si sa quali siano le cause dell’attacco, ma sembra che a sparare siano state più persone, in seguito a una rissa tra gang criminali rivali. Nessuna persona è stata arrestata, ma le indagini della polizia sono ancora in corso. Le autorità locali hanno definito quanto successo la più grave sparatoria nella storia della città.

Durante una conferenza stampa tenutasi domenica Kathy Lester, capo della polizia di Sacramento, ha detto che subito dopo la sparatoria la polizia ha potuto confermare la morte di tre uomini e tre donne di cui non è stata resa nota l’identità; le altre persone ferite sono state ricoverate in ospedale, ma non sono stati diffusi né i loro nomi né informazioni sulle loro condizioni di salute.

Secondo alcuni agenti di polizia che hanno parlato con il New York Times in maniera anonima perché non autorizzati a farlo, la sparatoria sembrerebbe legata a uno scontro tra membri di gang rivali e a sparare sarebbero state fino a sei persone. La polizia, comunque, non ha confermato ufficialmente questa versione. Nel frattempo è stata recuperata una delle armi usate, una pistola che è risultata rubata.



[ad_2]

Source link

Di admin