[ad_1]

Caso plusvalenze, cosa rischiano i club coinvolti. E per la Juve verrà ascoltato Sarri

TUTTOmercatoWEB.com

© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La Procura Federale ha notificato ieri a 11 società l’atto di deferimento per illecito amministrativo, coinvolgendo anche 61 persone tra dirigenti e amministratori. Nel dettaglio i club di A coinvolti sono Genoa, Empoli, Juventus, Napoli e Sampdoria, in Serie B Pisa e Parma, in Lega Pro Pescara e Pro Vercelli, oltre alle società fallite Chievo e Novara. A tutti i club in questione viene contestata la violazione dell’articolo 31, comma 1, che punisce “la mancata produzione, l’alterazione o la falsificazione materiale o ideologica, anche paziale, dei documenti richiesti dagli organi di giustizia sprtiva, dalla Covisoc e dagli altri organi di controllo della Federazione”. in questo caso, il nodo della questione è quello di aver “contabilizzato nelle Relazioni finanziarie plusvalenze e diritti alle prestazioni dei calciatori per valori eccedenti quelli consentiti dai principi contabili”. Ma cosa rischiano le cinque società di A? Un’ammenda con diffida, riporta la rassegna stampa di Radiosei. Per tutti i dirigenti, invece, potrebbe arrivare una qualifica. 

GLI ALTRI – Più delicata la situazione di Parma e Pisa, società a cui viene contestata anche la violazione del comma 2 dell’articolo 31 del Codice di Giustizia Sportiva che punisce i club che “mediante falsificazione dei propri documenti contabili o amministrativi ovvero mediante qualsiasi altra attività illecita o elusiva, tenta di ottenere od ottenga l’iscrizione a una competizione cui non avrebbe potuto essere ammessa”. In altre parole, senza quelle operazioni, non si sarebbero riuscite a iscrivere. In questo caso le sanzioni sono ben diverse: si rischiano punti di penalizzazione, retrocessione o esclusione dal campionato.

CASO JUVENTUS – Parallelamente prosegue anche il lavoro della Procura di Torino per quel che riguarda l’inchiesta Prisma, che vede la Juventus e i suoi vertici indagati per falso in bilancio. Ieri è stata convocata la mamma di Rabiot, la sua audizione è durata quasi tre ore. Oggi a Roma toccherà a Gravina, presidente Figc. Nei prossimi giorni verranno ascoltati altri tesserati: attesi in particolare Bonucci, Chiellini e Maurizio Sarri.

TORNA ALLA HOMEPAGE



[ad_2]

Source link

Di admin